Brufoli: mappa delle zone colpite, cause e problemi di salute

Brufoli sulle guance

Brufoli e salute? I brufoli sulla pelle sono un indicatore della nostra salute, proprio grazie ad essi e alle zone in cui sorgono possiamo avere indicazioni importantissime sulla nostra salute.

Vi siete mai chiesti perché esistono i brufoli? Sono forse una tra gli inestetismi della pelle meno piacevoli da vedere e avere, non solo per il loro aspetto alquanto disgustoso delle pustole ma anche e soprattutto per i vari disagi che creano al nostro corpo come prurito e dolore.

Quello però che raramente ci viene da pensare è che la comparsa dei brufoli indichi in realtà la presenza di una patologia ben specifica della nostra pelle o del nostro corpo. I brufoli sono infatti degli indicatori importantissimi che ci dicono e ci indicano cosa c’è che non va a seconda delle zone del corpo in cui sorgono. Non lo avresti mai detto vero? In realtà il nostro corpo ci lancia continuamente segnali specifici per farci capire che qualcosa non va e dobbiamo agire per migliorarla lo stesso vale per i brufoli sono si un inconveniente fisico e un fattore estetico ma anche un campanello d’allarme importante e da ascoltare.

Brufoli: mappa delle zone colpite

Brufoli: mappa delle zone colpite

In base alle zone dove nascono i brufoli possiamo capire cosa non va nel nostro corpo, in questo articolo con la mappa brufoli potete avere un idea più chiara delle zone che trattiamo, andiamo perciò a scoprire meglio come è possibile identificare il problema partendo dal problema principale:

ACNE

L’acne è sicuramente la patologia più grave che riguarda i brufoli sul viso. Questa patologia può colpire in modo lieve o grave il viso di un adolescente, non fa distinzioni di sesso e colpisce tante ragazze quanti ragazzi. L’acne prevede la comparsa di pustole, cisti subcutanee, bolle, brufoli e fistolizzazioni sul viso in particolare nella zona fronte, guance e mento. La comparsa di questa patologia ci indica che il nostro corpo sta producendo sebo in eccesso e che è presente un’infiammazione alle ghiandole pilosebacee, in altri casi è dovuta a un batterio chiamato Proponiumbacterium Acnes e in altri la predisposizione genetica. È altamente sconsigliato toccare le pustole con le mani ed è invece consigliabile agire per risolvere la causa del problema. L’ideale in questo caso è rivolgersi ad un dermatologo che possa consigliarvi il trattamento più adatto alla vostra esigenza, ogni acne è infatti differente ce ne sono diversi tipi ed ognuna di loro reagisce ad una terapia differentemente dall’altra. Nei casi più gravi ad esempio si potrebbe dover scegliere una terapia farmacologica.

BRUFOLI SUL COLLO

Quando notiamo un eccessivo aumento di brufoli sul nostro collo allora dobbiamo considerare l’eventualità che il problema sia uno squilibrio ormonale. Molto spesso la comparsa di brufoli in questa zona del corpo è collegata a problemi di ipertiroidismo, stanchezza delle ghiandole surrenali e stress. Altri cause si possono identificare nell’aumento eccessivo di zuccheri nel corpo umano. Nelle donne ad esempio la comparsa potrebbe essere dovuta ai capelli grassi mentre negli uomini il colletto delle camicie che sfrega continuamente in questa zona del corpo. In caso di ipertiroidismo sarà necessario rivolgerci ad un endocrinologo che valuterà la terapia più adatta al nostro caso. Stesso discorso vale per le ghiandole surrenali. Per lo stress è invece consigliabile scegliere uno sport. Per i capelli grassi la soluzione potrebbe essere uno shampoo adatto ma anche in questo caso dovremmo vagliare di risolvere il problema alla radice perché i capelli grassi sono dovuti ad un’eccessiva produzione di sebo da parte del cuoio capelluto. Per i colletti aimè l’unica soluzione è quella di cercare di portarli il più lenti possibili, se indossate la cravatta per lavoro l’ideale è quello di toglierla non appena vi è possibile e alleggerire la morsa del colletto.

BRUFOLI SULLE SPALLE

Qui invece a fare da fattore scatenante è sicuramente lo stress eccessivo. Tutti quanti sappiamo che lo stress si accumula maggiormente nella zona delle spalle e un eccessivo accumulo di stress può causare la comparsa di brufoli. L’ideale in questo caso è liberarsi dello stress, scegliere ad esempio uno sport sano se non abbiamo tempo di seguire un corso in palestra perché abbiamo degli orari di lavoro troppo rigidi possiamo scegliere di praticare uno sport in casa oppure una corsa. Entrambe le soluzioni ci aiuteranno a liberarci dallo stress e a beneficiarne non saranno unicamente le nostre spalle ma anche tutto il resto del nostro corpo.

BRUFOLI SUL PETTO

I brufoli sul petto molto spesso sono dovuti a intolleranze alimentari e/o allergie ai prodotti come detersivi ed ammorbidenti per abiti. Un’altra causa però la riscontriamo in problemi nella digestione in questo caso l’unica cosa da fare è quella di cambiare alimentazione e renderla più leggera. I problemi digestivi potrebbero essere temporanei oppure dovuti a qualche patologia alimentare riscontrarla il prima possibile è la soluzione ideale.

BRUFOLI SULLE BRACCIA

In questa zona possiamo riscontrare i brufoli quando abbiamo carenza di vitamine e di alcune sostanze nutritive necessarie per il nostro corpo. Strano a pensarlo ma in realtà in questo caso sono un campanello d’allarme importantissimo l’ideale è perciò andare a rintegrare maggiormente ciò di cui abbiamo carenza nei casi più drastici valutate insieme al vostro medico la possibilità di prendere degli integratori.

BRUFOLI SULLA PANCIA

Troppo zucchero nel sangue ecco che compaiono i brufoli sulla pancia, non è una patologia molto diffusa anzi è piuttosto rara.

BRUFOLI ALL’INGUINE E PARTI INTIME

In genere la comparsa di brufoli e bolle in queste zone del corpo può indicare unicamente una scorretta depilazione, magari abbiamo scelto una depilazione aggressiva e il risultato è uno sfogo cutaneo. In rari casi può essere sinonimo di una malattia venerea mentre è molto frequente che siano presenti in casi di scarsa o errata igiene intima.

BRUFOLI SULLE GAMBE

Indumenti stretti? Pantaloni che scoloriscono addosso? Allergie a detersivi per i panni? Queste sono tra le cause più comuni della comparsa di bolle e pustole sulle gambe. Da riscontrare anche in casi di una depilazione aggressiva e in casi di allergia o intolleranza di prodotti depilatori. L’ideale è scegliere una depilazione delicata, in caso di intolleranze vagliate l’idea di utilizzare un silk epil. Mentre per quanto riguarda gli abiti sceglieteli sempre di ottima fattura, attenzione ai vestiti low cost alcuni tendono a stingere addosso ed evitate abiti troppo stretti.

BRUFOLI SUI GLUTEI E SULLA SCHIENA

Le cause di brufoli sulla schiena sono davvero molte. Questa patologia è frequente quasi quanto l’acne anzi in alcuni casi è proprio un acne da schiena. Le pustole possono assumere forme enormi e possono provocare dolore. Le cause possono essere una cattiva alimentazione e problemi digestivi in questo caso è bene rivolgersi ad un medico. Essendo una zona strettamente collegata con le spalle lo stress si accumula anche in questa zona è perciò importante liberarsi dallo stress eccessivo. Intolleranze e allergie a detersivi, cosmetici e alimenti di vario tipo e in questo caso ciò che dobbiamo fare è una ricerca approfondita.

PUNTI NERI

La comparsa di punti neri è strettamente collegata alla comparsa dei brufoli, c’è da fare però una distinzione. Quando i punti neri sorgono in modo eccessivo durante il periodo adolescenziale sono dovuti al cambiamento ormonale. Il cambiamento ormonale nelle donne avviene anche durante la gestazione ecco perché si ha un aumento dei brufoli in gravidanza. Oltre che in questo caso, quando  punti neri compaiono in modo eccessivo durante l’età adulta sono invece dovuti alla cattiva alimentazione e alla poca cura della pelle.

Come abbiamo visto la causa maggiore di comparsa dei brufoli e di punti neri è la cattiva alimentazione, è bene perciò che ognuno di noi segua un alimentazione sana e corretta accompagnata da un buona idratazione della pelle e una corretta igiene fisica.