Arredo indispensabile per le camerette di neonati e bambini

 

Arredo cameretta neoneti e bambiniArriva in una famiglia un neonato, e fin da prima della nascita si è tutti in fermento per i preparativi. Nelle case in cui c’è lo spazio, grandi cure e attenzioni vengono poste nell’arredo della cameretta che accoglierà il nuovo arrivato.

QUALI COMPLEMENTI D’ARREDO PER LA CAMERA DI UN NEONATO E SUCCESSIVAMENTE DI UN BAMBINO?

Appena nato nella cameretta non servono grandi cose:

  • culla o lettino: a scelta si può mettere o uno o l’altra, facendo attenzione, nel caso del lettino, di adottare tutti gli accorgimenti necessari per proteggere il neonato.
  • fasciatoio: se c’è posto è utile per cambiare il bimbo in tutta sicurezza. Ce ne sono di diversi tipi:solo fasciatoio, fasciatorio con bagnetto incorporato, oppure con bagnetto incorporato e cassettiera per tutto il necessario (pannolini, vestiario, creme, detergenti ….).
  • settimini: se non è già incluso nel fasciatoio è utile per riporre tutto ciò che serve al neonato.
  • biancheria da letto: deve essere in grande quantità in modo da poterla cambiare spesso in caso di “inconvenienti”.

Man mano che il bimbo cresce alcuni arredi iniziali andranno sostituti con altri o aggiunti. Ad esempio:

  • la culla va sostituita col lettino, se questo non è stato adottato fin dall’inizio. Il bimbo dopo due o tre mesi è stretto in quello spazio.
  • il fasciatoio va tolto per lasciare spazio a poltroncine, questo quando il bimbo sarà più grandino.
  • Il settimino, se separato dal fasciatorio, resta sempre un valido aiuto per mantenere l’ordine nella cameretta.
  • un armadio è utile per riporre gli abiti che inevitabilmente diventano più ingombranti e non ci stanno più nel settimino.

CHE CARATTERISTICHE DEVONO AVERE QUESTI COMPLEMENTI D’ARREDO

  • culle: deve avere una imbottitura morbida. L’ideale è il modello basculante in modo da poterla muovere con la mano per cullare il piccolo.
  • lettini: di solito sono in legno e devono rispettare dei parametri ben precisi di sicurezza. Ad esempio le sbarre non devono avere una distanza tra di loro superiore a 7,5 cm, la sponda alzata deve essere a 60 cm, abbassata non meno di 20 cm per evitare cadute dal letto.
  • bagnetti: sono vaschette di plastica incorporate al fasciatoio per lavare il piccolo. Possono essere anche separate dal fasciatoio in modo da essere messe dentro la vasca da bagno o su un tavolo.
  • fasciatoi: ci sono semplicemente dei fasciatoi in gommapiuma rivestiti da plastica da appoggiare sul letto o sul tavolo, oppure veri e propri mobili in legno con incorporato, come già detto prima, il bagnetto e la cassettiera.
  • settimini: sono cassettiere per tenere in ordine e separato per ogni giorno della settimana (da qui il nome settimino) tutto il guardaroba del piccolo.
  • armadi: in legno, di tutte le fogge e colori, sono utilissimi per tenere in ordine tutto quello che fa parte di una cameretta per bambini, dai vestiti ai giochi, libri ….
  • portagiochi: sono contenitori da terra di plastica, legno, stoffa dove riporre i giochi dei bambini nel momento in cui si riordina la stanza.
  • poltroncine: non sono fondamentali in una cameretta, ma se abbinate ad un tavolino basso di plastica o legno possono essere utili per permettere al bimbo in età da scuola materna di disegnare.
  • coordinati culla: composti da lenzuolino sotto, lenzuolino sopra, federa (tutto rigorosamente di cotone), copertina.
  • paracolpi: sono protezioni in gommapiuma e rivestite di stoffa che circondano parte del lettino in modo che il piccolo, muovendosi, non vada a sbattere facendosi male.
  • veli giroletto: non sono tanto usati ma sono utili se la casa è in una zona infestata dalle zanzare come in campagna. Praticamente sono dei veli di tulle o altro tessuto semi trasparente molto leggeri sormontati sopra il lettino o la culla per proteggere il bimbo dalle punture degli insetti.
  • riduttori per lettini: nei primi mesi di vita se si utilizza subito il lettino sono fondamentali per proteggere il bambino affinchè non finisca sotto le lenzuola non riuscendo più ad uscire. Inoltre, essendo in uno spazio per lui molto ampio, lo aiutano a sentirsi meno solo e al sicuro.
  • borse fasciatoio in tessuto: dotate di tasche per tutto il necessario sono utilissime durante i viaggi, perché permettono il cambio del pannolino in auto o ovunque ci sia bisogno.
  • ceste di tessuto: solitamente posizionate vicino al fasciatoio sono un grande aiuto per avere tutto l’occorrente a portata di mano.
  • decori: ci sono infiniti decori per le camerette dei bambini, sia per le pareti che per gli armadi o i lettini. Anche per le lenzuola di culle e lettini vi è un’ampia scelta di decorazioni. Importante è che non abbiano fiocchi e fiocchetti, potenzialmente pericolosi perché se dovessero staccarsi c’è il rischio di soffocamento per il neonato.

Come sopra esposto è chiaro che in commercio c’è di tutto e a qualsiasi prezzo per accontentare tutte le tasche.
Non c’è che l’imbarazzo della scelta. In internet ci sono tanti siti da visionare ed eventualmente fare l’acquisto on line. Se invece si vuole toccare con mano la qualità dei prodotti, dai tessuti ai mobili e quant’altro, si consiglia di recarsi nei negozi specializzati dove il personale addetto saprà consigliare al meglio in base alle disponibilità economiche e di spazio.

E’ chiaro che un prodotto di qualità ha più probabilità di durare nel tempo e forse vale la pena di risparmiare ma fino ad un certo punto (i figli successivi saranno già a posto e il portafoglio ringrazierà).

Si ringrazia lo staff di Sotto il Cavolo per aver collaborato insieme alla redazione alla stesura di questo articolo