La chirurgia bariatrica contro l’obesità

Persona obesa

L’obesità viene diagnosticata quando l’indice di massa corporea (BMI = Kg/(h*h) risulta essere di 30 o superiore. Gli individui con un BMI di 40 o superiore, sono considerati gravemente o estremamente obesi. L’obesità e uno stile di vita sedentario, sono stati collegati a numerose condizioni di salute, tra cui diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari e complicanze e ipertensione. Essere obesi significa avere così tanto grasso corporeo che la tua salute è in pericolo.

Un nemico da sconfiggere!

Professionisti medici e nutrizionisti sostengono e promuovono una serie di strategie per combattere il sovrappeso e l’obesità; primo tra tutti una dieta equilibrata e un’attività fisica regolare. Tuttavia molte persone non riescono a perdere peso con la dieta e l’esercizio fisico. La chirurgia bariatrica (https://it.wikipedia.org/wiki/Chirurgia_bariatrica) è uno dei principali strumenti di gestione del peso per soggetti gravemente obesi, individui con almeno due condizioni di comorbidità correlate all’obesità e individui che non hanno raggiunto una perdita di peso rilevante, con metodi non chirurgici.

Le procedure Bariatriche

Le procedure chirurgiche per la perdita di peso includono il bypass gastrico, in cui l’intestino tenue è diviso e collegato a una sacca gastrica di nuova creazione, che regola l’assunzione di cibo; gastrectomia della manica, in cui viene rimosso circa l’80% dello stomaco, riducendo la quantità di cibo che può essere tollerata; e chirurgia della banda gastrica regolabile, in cui una fascia gonfiabile viene inserita attorno alla porzione superiore dello stomaco, creando così una tasca gastrica più piccola.

Le procedure bariatriche disponibili includono:

Intervento chirurgico

I principali vantaggi della chirurgia Bariatrica

Entro due o tre anni dopo l’operazione, i pazienti che si sottopongono ad una chirurgia bariatrica, di solito hanno una perdita di peso che va dal 10 al 35 percento del peso corporeo totale. Tale percentuale è così variabile perché dipende dal tipo di procedura che viene utilizzata. Ovviamente il peso è l’aspetto più evidente ma non è l’unico vantaggio che porta un intervento Bariatrico. Molte delle comorbidità, come il diabete, l’ipertensione, l’apnea notturna e altre tendono a ridursi sensibilmente o andare in remissione.

L’intervento aiuta ma non risolve!

Pensare che un intervento possa magicamente cambiare le sorti della vostra vita non è una certezza ma una speranza. Affidarsi esclusivamente all’intervento, senza avere le giuste motivazioni rischia di essere un boomerang controproducente. I cambiamenti nello stile di vita sono la risposta definitiva, se trattassimo l’annegamento come l’obesità, non avremmo bagnini sulla spiaggia. Non insegneremo ai nostri figli a nuotare. Permetteremmo alla segnaletica di una spiaggia con forti correnti di avere cartelli con su scritto: “Vieni dentro, l’acqua è perfetta!” Se, invece, trattassimo l’obesità più come l’annegamento, diremmo semplicemente la verità sul cibo. Molto probabilmente non andremo a commercializzare prodotti dolci multicolori ai bambini, come parte di una colazione completa.

I rischi della chirurgia bariatrica

Questo tipo di intervento migliora sia la longevità che la qualità della vita, oltre il 90% delle persone che hanno avuto un intervento di chirurgia bariatrica sono in grado di mantenere una perdita di peso del 50% o più, a lungo termine. Tuttavia esiste un rovescio della medaglia, come ogni intervento chirurgico ci possono essere anche effetti collaterali. Gli effetti possono essere minori, come nausea e costipazione ma anche non comuni esempio la sindrome da dumping (in cui il consumo di zucchero o dolciumi provoca nausea, vomito e debolezza) e, occasionalmente, calcoli biliari. Se non ci si preoccupa coscienziosamente delle dieta e degli integratori, possono esserci anche deficit nutrizionali.

Una delusione che può essere fatale!

La più grande delusione dopo un intervento chirurgico bariatrico è il recupero del peso, che può avvenire col passare del tempo. I pazienti che non seguono le indicazioni ricevute possono, in pochi anni, arrivare a recuperare il peso che avevano prima dell’intervento. La chirurgia bariatrica è un’opzione molto efficace per la gestione dei pazienti obesi con diabete e può “curare” il diabete per alcuni. Tuttavia per beneficiare in modo ottimale di questo progresso della scienza medica, è importante mantenere vive e realistiche le aspettative; oltre ad avere una ferma determinazione nel seguire i consigli sullo stile di vita dopo l’intervento chirurgico.

Chirurgia bariatrica a Milano

Milano è sicuramente una delle città dove è più facile trovare specialisti del settore. Se decidessi di sottoporti ad un intervento di chirurgia bariatrica a Milano potresti consultare la Dottoressa Laura Torselli. Ricorda sempre che questo tipo d’intervento non è realizzato da un solo professionista, ma risulta essere un lavoro d’equipe condotto da Endocrinologi, Nutrizionisti o dietisti, Psicologi e Chirurghi.  Qualsiasi procedura venga utilizzata per l’intervento Bariatrico prevede che questi specialisti valutino il paziente con le dovute attenzioni e, solo dopo un’accurata visita della durata di mezza giornata, potranno esprimersi approvando o meno l’intervento.