10 preziosi consigli per chi deve acquistare un’auto usata

Acquisto auto usata

L’acquisto di un’auto è sempre difficile da valutare. Nel corso degli ultimi tempi, mi sono messo alla ricerca di una buona vettura, dando un’occhiata alle migliori offerte relative ad ogni auto usata o nuova. Ho messo a confronto i vari modelli e i loro rispettivi prezzi, recandomi presso una fornita concessionaria e consultando diverse recensioni online. Alla fine ho optato per un autoveicolo usato di sicuro affidamento, ossia la Seat Ateca km 0 in versione diesel acquistata dal rivenditore autorizzato Moses di Brunico in provincia di Bolzano. Si tratta di una SUV dalle dimensioni contenute, buona sia per la città che per terreni accidentati e con prestazioni molto interessanti.
Puoi leggere un’utile recensione della rivista AlVolante  su questo autoveicolo all’indirizzo Internet https://www.alvolante.it/prova/seat-ateca

Ma ora voglio condividere con voi 10 consigli molto utili per tutti coloro che vogliono acquistare un’auto usata, magari presso un servizio di vendita auto usate online di alto livello.

1. Scegli l’auto usata più adatta alle tue reali esigenze

Come già detto in precedenza, l’acquisto di una vettura di seconda mano deve essere ponderato fino in fondo. Sapere che macchina comprare richiede un po’ di tempo e fatica, con la capacità di dare la giusta importanza ad ogni singolo elemento. Dalla valutazione alla scelta dell’alimentazione, passando per la potenza del motore, la classe ambientale e ovviamente il prezzo, bisogna trovare l’auto perfetta per le tue esigenze.
Con poche e attente valutazioni, puoi raggiungere questo obiettivo senza troppe preoccupazioni.

2. Comprare un’auto usata Diesel, benzina o metano: come scegliere il tipo di alimentazione

Meglio un’auto usata con propulsore diesel, benzina, GPL o metano? Ciascuna delle quattro tipologie presenta i suoi pro e i suoi contro. Il prezzo di mercato di una vettura a benzina è inferiore rispetto a quello di una a diesel, ma quest’ultima richiede un costo di rabbocco più basso e garantisce una maggiore resa ambientale. Al tempo stesso, il GPL è il carburante più conveniente in assoluto, anche se dalla bassa resa energetica. Infine, il metano costituisce una scelta eco-sostenibile e costa meno di diesel e benzina, anche se non è sinonimo di ottime prestazioni velocistiche.

3. Dove acquistare un autoveicolo usato: privato o concessionaria?

Dove bisogna acquistare un autoveicolo usato? Due sono le opzioni disponibili, ossia la compera presso un privato o una concessionaria. Nel primo caso, è possibile entrare in possesso di una nuova vettura a prezzi più convenienti, ma la seconda scelta può farsi preferire grazie ad un alto grado di affidabilità e sicurezza. In entrambi i casi, bisogna saper scegliere la migliore delle offerte e prestare attenzione alle eventuali riparazioni da effettuare.

Dare uno sguardo anche ai siti di auto usate online

Nel corso degli ultimi anni, sempre più automobilisti scelgono di acquistare il proprio veicolo presso un sito di vendita auto usate online. Da Autoscout24 ad Autosupermarket, passando per i generalisti Subito.it e Kijiji, ciascun aggregatore ti permette di confrontare i vari dati tecnici e di controllare il prezzo effettivo prima di giungere all’acquisto definitivo.

4. Garanzie e diritto di recesso

Anche per le auto usate, così come per tutti gli altri modelli, viene applicata una serie di garanzie legali molto importanti. Ogni accordo deve essere determinato da tali clausole, in modo che l’acquirente sia sempre coperto in caso di improvvisi inconvenienti. Un’altra rilevanza viene rivestita anche dal diritto di recesso, ossia la facoltà di recedere da un qualsiasi contratto in maniera unilaterale senza alcun preavviso o motivazione.

5. Auto usata aziendale e auto usate a Km 0: cosa significa e cosa cambia?

Per una valutazione completa, devi anche effettuare un rapido confronto tra auto usata aziendale e auto usata a Km 0. Una vettura aziendale può essere un ottimo affare dal punto di vista economico, ma va fatta controllare dal meccanico di fiducia per attestare il suo effettivo chilometraggio. Dall’altra parte, gli autoveicoli a Km 0 sono presenti in concessionaria e pronti per la consegna senza che abbiano percorso un chilometraggio superiore ai 100 chilometri, con una diminuzione media del 20% rispetto al prezzo di listino.

6. Come verificare il reale valore di un auto usata: le quotazioni

La quotazione auto usata è un elemento da tenere in massima considerazione. In tal caso, ci si può affidare ad uno dei vari portali di vendita auto usate online ed inserire i vari dati della vettura, con la chance di avere disposizione un prezzo che si avvicini il più possibile a quello reale.

Diffidare dalle offerte troppo convenienti

Ad ogni modo, bisogna tenere d’occhio le varie offerte e non dare un credito elevato a quelle troppo convenienti. Infatti, spesso un prezzo basso coincide con una qualità nettamente inferiore rispetto alla media, col rischio di acquistare un’auto usata dalla durata piuttosto limitata.

7. Attenzione ai chilometri dichiarati

Come già accennato in precedenza, il chilometraggio è un parametro sempre da verificare. Un buon meccanico sa rendersi conto se il contachilometri segna un dato esatto o meno. Anche in tali circostanze, il rischio derivante da una truffa è sempre dietro l’angolo.

8. Cosa bisogna controllare con attenzione in fase di acquisto

Oltre ai chilometri, presta attenzione ad eventuali segnali di usura, senza dimenticare la di dare un controllo approfondito all’interno del vano motore ed alla parte inferiore della vettura. Accertati della mancanza di ammaccature o graffi sulla vernice, verifica che le portiere e i finestrini funzionino al meglio. Inoltre, controlla che il parafango e il telaio siano integri.

9. Documenti dell’autoveicolo e burocrazia

Anche gli aspetti burocratici devono essere tenuti sotto controllo. Verifica che tutti i documenti siano a posto e non dimenticare alcuna tra le scadenze necessarie.

Bollo auto

Prima di tutto ricorda che sei tenuto a pagare il bollo auto a cadenza annuale, con il versamento che va effettuato entro il mese successivo rispetto alla scadenza. In caso di ritardo, devi pagare una mora proporzionale rispetto alla sua entità. Anche se si risponde personalmente del mancato versamento del bollo auto solo a partire dalla data di acquisto della autovettura,  è buona norma, per evitare spiacevoli sorprese, assicurarsi che tutti i precedenti bolli siano stati regolarmente pagati.
Puoi farlo in modo rapido e gratuitamente cliccando su questo link: verifica bollo auto online (sito dell’Agenzie delle Entrate).

Documenti di proprietà

Non dimenticarti mai di avere insieme a te il certificato di passaggio di proprietà. Non è fondamentale per la circolazione della vettura, ma ti serve assolutamente se devi presentare qualsiasi richiesta al Pubblico Registro Automobilistico.

 Attenzione anche ad eventuali leasing, vincoli e ipoteche

Alcuni elementi particolari come leasing, vincoli e ipoteche sono determinati da scadenze da rispettare. In caso contrario, rischi seriamente di pagare una penale dall’entità piuttosto salata.

10. Verifica gli standard anti inquinamento dell’auto

Infine, per il corretto acquisto di un autoveicolo usato, verifica i suoi standard anti-inquinamento. Dalla sua classe ambientale al rispetto delle norme Euro 6, non devi lasciare mai nulla in secondo piano.  Clicca qui per effettuare la verifica della classe ambientale (Il Portale dell’Automobilista).

Quando deciderai di acquistare un’autoveicolo usato tieni a mente e segui scrupolosamente questi 10 preziosi consigli, frutto della mia personale esperienza, ed avrai la sicurezza di fare un ottimo acquisto e di avere a tua disposizione una vettura sempre in regola.