Mantieni i denti puliti e bianchi

Spazzolino con dentifricio

Una corretta igiene orale consente di mantenere i denti sani, ma non solo. Usare gli accessori giusti consente infatti di tenere lontane carie e infiammazioni gengivali ma anche di limitare la presenza di macchie. La rimozione della placca batterica, che si annida sui denti e tra i denti, è il punto cruciale da considerare quando si vuole un sorriso sempre perfetto.

Spazzolino elettrico e idropulsore

Ormai da vari anni tutti i dentisti consigliano ai propri pazienti l’utilizzo di uno spazzolino elettrico. Le motivazioni sono varie, ma tutte correlate alla migliore pulizia garantita da questo tipo di piccolo elettrodomestico. Se ne trovano in commercio di vari modelli, anche di quelli pensati per i più piccoli, o con diverse modalità di pulizia. L’idropulsore è invece un accessorio pensato per chi non ama usare il filo interdentale o se ne dimentica troppo spesso. Si utilizza dopo aver lavato i denti, ogni sera prima di andare a letto. Produce un sottile e piacevole getto di acqua e di piccolissime bollicine, che colpisce la placca che si annida tra i denti, in modo da asportarla in maniera completa. L’utilizzo è molto breve: sono sufficienti circa 60 secondi al giorno per garantire una migliore pulizia del nostro sorriso.

La pulizia elettrica rispetto a quella manuale

Per decenni abbiamo tutti utilizzato il tradizionale spazzolino manuale per lavarci i denti, del resto in passato era l’unico accessorio disponibile. Se usati correttamente, con i giusti movimenti e per lungo tempo, permettono di ottenere un buon grado di pulizia. Lo spazzolino elettrico ha il vantaggio di essere molto più efficace e rapido. Ogni volta che lo usiamo abbiamo la possibilità di rimuovere fino a 10 volte più placca rispetto a quando usavamo la versione manuale di spazzolino. Non solo, possiamo così ottenere anche gengive più sane e, in una singola settimana, fino al 100% di macchie superficiali rimosse.

Denti puliti e bianchi a confronto

Il bianco dei denti

Ogni singola persona ha i denti di un colore peculiare, in vari toni di bianco e panna. Questo colore tende a deteriorarsi con il passare degli anni, soprattutto a causa di fattori esterni. Il cibo che introduciamo quotidianamente, ma anche il fumo, può infatti andare a creare dei depositi fortemente colorati, che tingono anche la superficie dei denti. Solitamente tale colore non penetra all’interno dello smalto, ma si ferma sull’eventuale tartaro presente e sulla superficie. Questo ci permette di rimuovere le macchie, ma solo utilizzando i corretti metodi di pulizia. Se lasciate indisturbate infatti le macchie tendono ad aumentare, di dimensione ma anche a volte diventando di un colore più scuro. Gli alimenti che tendono a colorare maggiormente il sorriso sono il caffè o la liquirizia, anche la nicotina delle sigarette può causare la presenza di macchie.

Rimuovere le macchie

Le macchie si rimuovono con una pulizia e un’igiene profonda dei denti. Il modo più rapido e sicuro per praticarla consiste nell’utilizzare ogni giorno uno spazzolino elettrico, al mattino prima di colazione e alla sera prima di andare a letto; dopo aver lavato i denti la sera l’idropulsore ci evita di dover utilizzare il filo interdentale. Questo accessorio pulisce a fondo i solchi tra i denti, diminuendo drasticamente la presenza di placca.

Scritto in collaborazione con Philips