Weekend a Malta: cosa visitare in pochi giorni

Malta

Prima di tutto, se avete un budget limitato e volete trascorrere qualche giorno a Malta dovete procurarvi un volo economico.  Sul sito Ryanair sono disponibili diverse offerte di voli low-cost andata e ritorno provenienti da diverse località. Non avete che da scegliere quella più adatta a voi.

Malta è un’isola davvero fantastica e può essere una destinazione molto conveniente per trascorrere un week end. Avendo un estensione molto ridotta è possibile visitare molte molte località e divertirsi un sacco pur avendo poco tempo a disposizione, trascorrere una mattinata facendo escursioni nella natura o una serata in una città cosmopolita e storica ammirando la sua splendida architettura.

Quando è meglio trascorrere il tuo weekend a Malta?

Se pensate di recarvi in viaggio a Malta in primavera, pur potendo godere di splendide giornate soleggiate, potreste avere la necessità di indossare una giacca leggera mentre, perciò sarebbe una buona idea portare con se uno zainetto per tenere sempre a disposizione un capo di riserva, specialmente se appartenete a quel tipo di vacanzieri che amano uscire presto al mattino, ma che molto spesso finiscono per intrattenersi in giro fino a sera. La cosa bella di visitare Malta in primavera è che, non trovandosi in alta stagione, si riesce ad evitare la ressa delle migliaia di croceristi che sbarcano quotidianamente sull’isola per le escursioni giornaliere.

Navi da crociera a Malta

Per chi invece non vuole assolutamente perdere l’occasione l’occasione di trascorrere qualche oretta su una delle splendide spiagge mediterranee dell’isola, è preferibile posticipare il proprio viaggio e  visitare Malta in estate, quando le giornate sono più calde. In tal caso non bisogna dimenticarsi di portare con se il costume da bagno e un abbigliamento molto fresco.

Non mancherà anche l’occasione per trascorrere qualche pomeriggio a fare shopping o per godersi la movida locale. La gente del posto è molto cordiale e disponibile, anche se inizialmente potrebbe sembrare un po’ chiusa.

Come muoversi a Malta: alcuni consigli all’arrivo in ​​aeroporto

La rete dei mezzi pubblici a Malta è molto efficiente e conviene tenerlo presente per tutti gli spostamenti. Quando si atterra all’aeroporto di Malta però bisogna fare attenzione all’orario di check-out del proprio volo. La maggior parte dei voli economici per l’isola atterrano in orari scomodi e in cui potrebbe essere più difficile trovare dei bus disponibili. In tal caso potrebbe rendersi necessario ricorrere ad un taxi o ad un servizio di transfer NCC e far fronte ad una spesa imprevista.

Prima di prenotare un hotel a Malta, una casa per le vacanze o qualsiasi altra struttura, è consigliabile informarsi se essa dispone anche di un servizio navetta da e per l’aeroporto incluso nel prezzo o anche come extra. In caso contrario, se ne avrete la necessità, potrete usufruire, in alternativa, del funzionale servizio offerto da “Malta Transfer” prenotabile anche in anticipo prima di arrivare sull’isola per le vostre vacanze. Questo servizio di trasporto è un po’ più costoso dell’autobus pubblico ma è un ottima opzione da considerare per raggiungere il luogo prescelto per il pernottamento se arrivate in orari scomodi.

Gozo: chiesa

L’arcipelago: Malta, Gozo e Comino

Lo stato di Malta non è composto da una sola isola ma è un vero e proprio arcipelago composto oltre che dall’isola di Malta anche da altre isole come Gozo e Comino. Navigando sul sito di Airbnb è possibile trovare diverse possibilità di alloggio in alcune antiche e lussuose ville a Gozo, ma bisogna tenere in considerazione la difficoltà di raggiungere la destinazione se, come dicevo sopra, il  volo arriva a tarda sera o di notte. In tal caso sarebbe infatti necessario prendere un taxi e il traghetto per raggiungere l’alloggio e quindi conviene fare delle attente valutazioni prima di decidere.
Se non si è sicuri, meglio optare per soluzioni più pratiche, anche se ad un primo impatto esse possono sembrare meno convenienti. Si potrà sempre visitare Gozo utilizzando i bus pubblici in altri momenti del weekend.

Cosa vedere a Malta

Ci sono così tante cose da vedere e da fare a Malta che un solo fine settimana non vi basterà sicuramente, ma da qualche parte bisogna pur cominciare. Vediamo subito cosa vedere a Malta in un week end.

Concattedrale di San Giovanni: La Valletta - Malta

  • La Concattedrale di San Giovanni:  è un luogo che gli appassionati di storia non potranno assolutamente fare a meno di visitare. Anche se al primo impatto questa chiesa potrebbe apparire poco interessante, una volta entrati dovrete sicuramente ricredervi.  La Cattedrale infatti al suo interno è stracolma di oro e conserva alcuni splendidi dipinti del Caravaggio. Al disotto del pavimento in marmo si possono poi visitare le tombe di oltre 400 dei Gran Maestri dell’Ordine di Malta e di altri nobili.

Palazzo del gran maestro - La Valletta

  • Il Palazzo del Gran Maestro:  era un tempo la loro casa. Sebbene la Sala del Consiglio Supremo e la Sala degli Ambasciatori meritino di essere visitate, la stanza più impressionante è sicuramente l’armeria. Ospita una collezione di oltre 5,000 armature e armi, una volta appartenute ai cavalieri e ai grandi maestri.

Shopping a Malta

  • Republic Street e Merchant Street:  Oltre che visitare gli edifici di interesse storico artistico e religioso si potrà fare una bella passeggiata lungo le principali vie commerciali de La Valletta, Republic Street e Merchant Street, dove sarà possibile fare shopping nei numerosi negozi e degustare specialità tipiche in rinomati ristoranti e pub tipici della zona.
  • Il Teatro Manoel: è fra i teatri più antichi d’Europa, teatro nazionale di Malta, ed è tuttora in funzione. Venne costruito nel 1731 per volere di Antonio Manoel de Vilhena, uno dei Gran Maestri dell’Ordine. Sopra il suo ingresso è inciso in latino un antico motto “ad honestam populi oblectationem”, in virtù del fatto che Antonio Manoel de Vilhena desiderava fornire fornire una “ricreazione onesta dei popoli”. Attualmente il teatro Manoel de La Valletta è anche sede dell’Orchestra Filarmonica Maltese.

Forte Sant Elmo: La Valletta - Malta

  • Il Forte Saint Elmo: è situato all’estremità de La Valletta ed ospita il Museo Nazionale della Guerra. Questo Forte ha assunto nella storia di malta una valenza strategica per la difesa di Malta ed è stato lo scenario del Grande Assedio di Malta del 1565, uno degli eventi più cruenti della storia dell’isola.
  • Il National Museum of Fine Arts: All’interno di questo Museo de La Valletta, molto ricco e ben organizzato, il cui palazzo è stato ricostruito nel ‘700, è possibile ammirare una collezione di oggetti, sculture e dipinti appartenuti all’Ordine di Malta. Il museo ospita collezioni dal ‘400 al ‘900 ed in particolare molti quadri di Guido Reni e di Mattia Preti.
  • I giardini di Barrakka: si tratta dei giardini più belli e panoramici di Malta, uno dei pochi spazi verdi presenti a Valletta, noti in particolar modo per lo splendido panorama. Nel giardino inferiore, più piccolo, è possibile visitare un piccolo tempietto, che regala uno scorcio incantevole agli amanti della fotografia. Da questi giardini è possibile godere di una vista mozzafiato su tutta la Gran Harbour, con le Tre Città sullo sfondo. Al di sotto degli upper Barrakka,  è situata la famosa Saluting Battery, la linea di cannoni impiegata fin dal periodo inglese per salutare le navi in entrata nella Gran Harbour.

Le cose da visitare durante un weekend nell’arcipelago di Malta non finiscono certo qui e se avete ancora tempo potete proseguire le vostre escursioni a Gozo e Comino, le due isole adiacenti, che saranno argomento, assieme alla cucina tipica di Malta, di un nostro prossimo articolo.

A presto!