Il Salento – mare cultura ed enogastronomia

Spiagge del Salento - Alimini (Otranto)

Spiagge del Salento – Alimini (Otranto)

Il Salento è uno dei territori più belli e affascinanti di tutta la penisola italiana. Tra le meravigliose spiagge, lambite da un mare cristallino e impreziosito da numerose grotte fantastiche da visitare, e le incantevoli bellezze naturali, artistiche e culturali, il Salento è uno di quei territori capaci di attirare visitatori da tutto il mondo. Ma non solo. Rispetto ad altre regioni note per la bellezza di acque e zone balneari, il Salento merita di essere visitato in tutti i periodi dell’anno grazie all’immensa varietà di siti turistici e al fascino di città e luoghi dalla bellezza intramontabile.

Salento, alla scoperta di grandi città

Il Salento è noto per la bellezza delle sue acque cristalline, tanto da essere puntualmente preso d’assalto ogni estate da centinaia di turisti che provengono da tutti i paesi del mondo. Tuttavia non è da sottovalutare anche il fascino dell’entroterra salentino, dominato sicuramente dal capoluogo di quest’incantevole angolo di Puglia. Tra i tanti centri di grande interesse artistico e culturale, Lecce, il più grande agglomerato urbano del Salento, rappresenta una vera e propria punta di diamante grazie ai tanti siti di interesse che ne fanno un’autentica capitale del barocco italiano. Lecce è particolarmente apprezzata dagli amanti di storia dell’arte e dell’architettura tanto da essere stata ribattezzata “La Firenze del Sud“. Non a caso i luoghi più visitati sono le chiese di Sant’Irene e Santa Croce, entrambe in perfetto stile barocco, ma anche il Piazza Duomo con la chiesa e il Palazzo Arcivescovile.

Basilica di Santa Croce e Celestini (Lecce)

Basilica di Santa Croce e Celestini (Lecce)

Scoprire la costa ionica del Salento

La bellezza del Salento è determinata anche dall’emozionante incontro tra le sue diverse anime. All’entroterra dall’altissimo interesse artistico e culturale si aggiungono infatti le meraviglie naturali e balneari delle due coste, ionica e adriatica.

L’anima salentina che si affaccia sullo Ionio è composta da un corpo bellissimo, fatto a sua volta di amene località e fantastiche insenature, tutte da visitare.

Le spiagge più belle del Salento

Da nord a sud, questa parte di Puglia è arricchita dalla presenza di centri meravigliosi, come Taranto, e da località particolarmente amate per la limpidezza delle acque marine, come Gallipoli, Porto Cesareo e Santa Maria di Leuca. Quest’ultima è anche la parte più meridionale del Salento ed è molto visitata soprattutto per gli splendidi scenari offerti da luoghi come la Marina di Pescoluse, conosciuta anche con il nome di “Maldive del Salento“, e la spiaggia di Felloniche, una delle spiagge più belle del Salento.

Spiaggia di Ugento - Versante ionico del Salento

Spiaggia di Ugento – Versante ionico del Salento

Tuttavia Santa Maria di Leuca è soltanto la punta di un meraviglioso iceberg che, da questa parte del mare, si compone di altre splendide sezioni. Gallipoli, ad esempio, è un punto di riferimento ormai consolidato per i giovani di tutta Italia che accorrono numerosi nella località salentina per conciliare al meglio il piacere di tuffarsi nelle limpide acque pugliesi e la voglia di divertirsi tra i locali e le discoteche di Gallipoli. Senza trascurare un’altra componente che rende il Salento una terra unica: la squisita cucina tradizionale di questa terra.

Gallipoli - Salento

Gallipoli – Salento

Sulla costa adriatica, tra Salento e Grecia

Questo fantastico angolo di Puglia è anche un incontro di antichissime culture. Infatti, analogamente al resto dell’Italia meridionale, anche il Salento è stato interessato fin da tempi antichissimi da fenomeni di colonizzazione e dominio di altri popoli, a partire dai greci fino ad arrivare ai normanni passando per l’enorme influenza dei romani. Tuttavia, proprio l’antica presenza della civiltà greca ha lasciato un marchio indelebile sulle tradizioni e la morfologia stessa di questa terra. Per rendersene conto è sufficiente partire alla scoperta della costa adriatica del Salento. Qui, tra insenature rocciose e grotte dall’interesse straordinariamente eterno, è possibile ammirare le tipiche abitazioni di paesi come Otranto, Ostuni, Santa Cesarea Terme, e salendo più a nord, fino alla Valle d’Itria, Polignano a Mare. Ammirandole da più di un punto panoramico, tutte queste città danno spesso l’impressione di località tipici delle isole greche. E l’impressione è favorita anche dalla presenza di un mare straordinariamente limpido. Scoprire le spiagge della marina di Lecce, tra cui Torre Rinalda, Torre Chianca e San Cataldo, o immergersi nelle acque delle marine di Melendugno significa lasciarsi andare a favolosi momenti di relax e benessere, a pieno contatto con la natura e i paesaggi salentini.
Sempre sulla costa adriatica, dalle parti di Otranto, ad esempio, non si può perdere l’occasione di visitare e godere della pace paradisiaca della piccola baia di Porto Badisco né tantomeno una o più giornate nella famosissima Baia dei Turchi.

Santa Cesarea Terme - Costa adriatica del Salento

Santa Cesarea Terme – Costa adriatica del Salento

Specialità gastronomiche del Salento

Tutte le anime del Salento sono infine unite da una tradizione culinaria nota in tutta Italia. Dal buonissimo pasticciotto Leccese, farcito di crema pasticciera o cioccolata, al famoso pane con le olive nere il Salento è anche un infinito menu da assaggiare e gustare a tavola.

Tra le specialità più famose della zona ci sono i primi piatti ai ricci di mare o con cozze, vongole, calamari e altri squisiti frutti delle acque salentine. Tuttavia non mancano i secondi piatti dal gusto eccezionale, come le polpette fritte e i pezzetti di carne di cavallo al sugo, ma soprattutto il noto “purpu alla pignata“, tra i piatti tradizionali più amati della regione. Assolutamente da assaggiare poi la famosa Puccia slaentina. Infine, tra i dolci, il Salento è famoso anche per i suoi dolci come i taralli zuccherati e i mustaccioli che, insieme al signor Pasticciotto, renderanno ancora più gustosa la scoperta di questa terra.

Come raggiungere il Salento

  • In auto: Per chi viaggia in auto raggiungere la penisola salentina è molto facile. Proveniendo da Nord, è possibile raggiungere la Puglia percorrendo l’autostrada A14.  Per chi invece raggiunge la Puglia dal versante tirrenico è necessario percorrere l’autostrada A16 Napoli-Canosa. In entrambe i casi percorrere l’autostrada fino al casello di Bari e poi proseguire fino a Lecce con la S.S. 16 bis, interamente a 4 corsie.
  • In aereo: Anche raggiungere il Salento in aereo è diventato molto facile, grazie ad un sempre più ampio numero di compagnie di voli low-cost che volano verso l’Aeroporto di Brindisi Casale (Aeroporto del Salento) e gli Aeroporti di Puglia in genere.
  • In treno – per chi proviene da nord, con la direttrice costiera Adriatica che collega tra loro i principali centri della regione, da Foggia a Lecce e in modo trasversale, dalla costa tirrenica, con la linea ferroviaria  Foggia-Cervaro-Orsara (-Napoli) è possibile raggiungere la Stazione Ferroviaria di Lecce.