Week End a Parigi – Cosa vedere in tre giorni

Week end a Parigi

Un week end a Parigi non solo per visitare la città dell’amore, patria di artisti, cantanti e stilisti famosi in tutto il mondo.

Se avete un week end libero, tra le vostre mete da visitare non può di certo mancare Parigi, continua a leggere questo articolo di Speciale Weekend per scoprire cosa vedere in tre giorni in questa splendida capitale europea.

Parigi la conosciamo tutti, la sua fama è a livello mondiale ed ogni anno genera un fatturato altissimo proprio grazie al turismo.

Se pensiamo a Parigi è impossibile non visualizzare nella nostra mente i suoi monumenti più importanti cioè quelli che l’hanno resa famosa: la Tour Eiffel, il Lourdes, Notre Dame e Mouline Rouge. Ma questa città è tanto altro ed offre tantissimo da vedere.

Per un week end a Parigi armatevi di voglia di camminare, di viaggiare su una metro sempre puntale e funzionate, di prendere la funivia nel bel mezzo della città e di girare per la città in lungo e largo alla scoperta di ogni sorpresa che troviamo.

Cosa vedere a Parigi in tre giorni

Se state organizzando un week end nella meravigliosa Parigi queste sono le mete che non potete assolutamente perdervi:

Torre Eiffel - Parigi

Torre Eiffel – Parigi

  • La Tour Eiffel, il simbolo di Parigi, consiglio vivamente di visitarla in serata perché è davvero tutto un altro spettacolo rispetto al vederla di giorno. Quando questa torre di ferro è illuminata da mille colori è una gioia per gli occhi. Se siete coraggiosi e vogliosi di fare le scale potete scegliere di salire i piani che vi condurranno all’ascensore per poi arrivare in cima e gustarvi il panorama dell’intera città con le luci della notte. Uno spettacolo da non perdere assolutamente! Per raggiungerla dovrete percorrere Camps de Mars un viale alberato e ricoperto di verde dove poter passeggiare in tutta tranquillità.
  • Camps de Mars da visitare di giorno ma anche di sera per respirare la vera bellezza di Parigi, un viale alberato che costerna il prato dove poter fare un pic nic per passare qualche ora di relax in una città frenetica come questa.
  • Mouline Rouge, se vi fermate un solo week end potreste non avere il tempo di assistere ad uno degli spettacoli ma una tappa davanti ad uno dei teatri burlesque più famosi al mondo non potete saltarla. Il quartiere dove sorge, Pigalle, vi lascerà di stucco perché è davvero particolare, l’intero quartiere è a tema burlesque sarà infatti difficile trovare un negozio che non riguardi questo tema.
  • Il Lourdes il museo più grande di Parigi ed anche il più prezioso, al suo interno sono custodite alcune tra le più importanti opere realizzate al mondo tra cui la famosissima Gioconda di Leonardo da Vinci. È possibile scegliere di visitarlo da soli oppure con una visita guidata, ma preparatevi perché per vederlo tutto vi ci vorranno almeno 2 ore.
Panorama di Parigi da Notre Dame

Panorama di Parigi da Notre Dame

  • Notre Dame altra attrattiva della città, la chiesa più importante di Parigi. La sua fama la deve anche alle varie opere letterarie e teatrali che l’hanno resa protagonista. Realizzata secondo lo stile gotico è da molti considerata la più grande opera di architettura realizzata secondo questo stile ed è situata lungo il fiume Senna, in una piazza a lei dedicata.
  • Champes Elysées se siete amanti della moda e dello shopping è una tappa che non può mancare. Definirla la Via del Corso di Parigi sarebbe riduttivo, qui i più grandi stilisti e brand della moda parigina e mondiale hanno reso negozi interi palazzi. Il Viale comincia con l’Arco di Trionfo e prosegue in linea retta fino a Place de la Concorde. Tutto il viale è costernato da alberi per lo più di ciliegi che in primavera regalano un tocco di colore rosa a tutta la strada grazie alla sua fioritura.
  • Il quartiere di Montmartre assolutamente da visitare per poter vedere una delle tante facce di Parigi. Questo quartiere è la casa di centinaia di artisti e musicisti che ogni giorno si esibiscono in strada per la gioia di mostrare la loro arte ai passanti. Il quartiere rispecchia esattamente questo, i negozi di questa parte di Parigi presentano tutti uno stile vintage e lo stesso vale per i palazzi che non sono troppo alti e vengono realizzati con persiane, inferiate e porte colorate. Tra i palazzi ed i negozi non sarà difficile immergersi nel verde, perché questa zona è caratterizzata dalla presenza di tanta vegetazione che tra le stradine strette salgono sui muri delle case a regalare un tocco artistico a questa città. Ed è proprio qui che sorge la prossima attrazione di cui andremo a parlare Sacro Cuore.
Ponte sulla Senna - Parigi

Ponte sulla Senna – Parigi

  • Sacre Couer o Sacro Cuore è un’altra delle chiese più importanti di Parigi ed è situata nel suo punto più alto, per raggiungerla è necessario o prendere la funivia oppure salire una lunga scalinata ma la fatica ne varrà decisamente la pena perché proprio dalla chiesa sarà possibile vedere l’intera Parigi dall’alto per uno spettacolo mozzafiato.
  • La Defancè, altro quartiere che non deve assolutamente mancare tra la lista dei punti di interesse di Parigi è proprio questo. Definito il quartiere d’affari più grande di tutta l’Europa assolutamente da vedere per lo spettacolo che regala ai nostri occhi. Entrare in questo quartiere è come fare un salto nel futuro, tra grattacieli altissimi, ognuno con le sue caratteristiche, la sua forma particolare, il suo colore distinto dall’altro. La fontana centrale che effettua per tutto il tempo un gioco di luci e d’acqua vi lascerà a bocca aperta.
Piramide del Louvre - Parigi

Piramide del Louvre – Parigi

Per chi invece volesse trascorrere un week-end alla scoperta di una Parigi meno conosciuta e un po’ particolare, consigliamo la lettura di un altro articolo pubblicato temo fa  su “Speciale Weekend” e andare alla scoperta della Parigi sepolcrale.

Queste sono le attrazioni che non devono mancare in un itinerario per un week end a Parigi. Quando arriverete in questa grande città noterete sicuramente che come ogni altra metropoli è ricca di ristoranti e fast food, e se vi fermerete a mangiare in uno dei primi ristoranti che trovate noterete che l’abbondanza nei piatti non è il massimo. In Francia e soprattutto a Parigi è prediletta la cucina gourmet e nouvelle cuisine che è totalmente differente dalla cucina italiana, soprattutto per l’abbondanza dei piatti, perciò se non volete morire di fame per tutto il week end vi consiglio di andare a mangiare al Gusto Sardo a 17 Rue Georges Bizet, ristorante fondato da un italiano che si è trasferito li e dove potete trovare cucina sarda, ma anche italiana e ciociara per sentirvi a casa e mangiare decentemente!