Weekend ad Amsterdam: cosa vedere in tre giorni

Weekend ad AmsterdamAmsterdam una piccola cittadina nei Paesi Bassi tra storia, fiori e mulini a vento!

Amsterdam è famosa in tutto il mondo per essere la città delle trasgressioni dove tutto, o quasi, è ammesso. L’esempio lampante è il suo quartiere De Wallen anche conosciuto come il quartiere a luci rosse, qui è possibile fumare tranquillamente marijuana sia per le strade che all’interno dei coffee shop ma è anche il quartiere dove la prostituzione è legale e passeggiando per le strade troverete nelle vetrine dei negozi fanciulle sotto il neon rosso delle lampade in attesa dei loro clienti.

Amsterdam - La citta delle trasgressioni

Amsterdam – La citta delle trasgressioni

Marijuana e Prostituzione ad Amsterdam sono legali, tassati dallo stato come un pacchetto di sigarette ed un lavoro qualsiasi. Vi stupirete però a notare che sono davvero pochi i residenti ad usufruire di questo quartiere o a fumare la marijuana per le strade. Di fatti possiamo definire il quartiere De Wallen il centro turistico di Amsterdam, dove persone di tutto il mondo decidono di passare un week-end o un paio di giorni in assoluta trasgressione sotto gli occhi di tutti.

Ma Amsterdam non è solo questo è storia, arte, musica, fiori e mulini a vento!

Se decidete di passare un weekend ad Amsterdam che sia diverso dai soliti weekend trasgressivi che turisti scelgono di fare ci sono delle mete che non dovete assolutamente  perdervi.

Continute a leggere questo articolo su Amsterdam e cosa vedere in tre giorni e vi assicuro che trascorrerete un weekend indimenticabile e densissimo di emozini.

Calzature tipiche olandesi

Calzature tipiche olandesi

Cosa vedere ad Amsterdam in tre giorni

  • Il museo di Van Gogh – Non puoi andare ad Amsterdam e non visitare uno dei musei più importanti al mondo che racchiude le opere di uno degli artisti che ha segnato la storia di tutto il mondo! Il museo è strutturato in maniera progressiva, la mostra al suo interno vi porterà alla scoperta della carriera di Van Gogh mostrandovi passo passo ogni suo stato emotivo che lo ha portato ad avere la sua visione del mondo.
  • “I Amsterdam” – Proprio vicino al museo di Van Gogh sorge la famosissima scritta I Amsterdam, la foto qui è di rito!
  • Museo Stedelijk – Sempre in questa zona sorge un altro importante museo il Stedelijk un raccoglitore delle opere d’arte più importanti dell’epoca moderna e contemporanea. Tra i grandi artisti che troviamo ospitati non possiamo non citare Picasso e Chagall. Tra le opere maggiormente ospitate ci sono quelle legate alla Pop Art.
Rijksmuseum - Amsterdam

Rijksmuseum – Amsterdam

  • Rijksmuseum – Altro museo che non dovete perdervi è Rijkmuseum dove è racchiusa la più grande collezione di arte fiamminga presente in tutto il mondo. L’edificio che ospita questo museo è di per se un capolavoro di architettura che va ammirato con la sua struttura magnifica ed imponente.
  • La casa di Anna Frank – Un tuffo nel passato, nella seconda guerra mondiale è possibile farlo solo visitando la casa di Anna Frank. Tutti abbiamo letto “Il diario di Anna Frank” e visitare la sua abitazione, passare dietro la libreria per scoprire quei luoghi tanto raccontati nel suo diario sarà come fare un viaggio mistico, un tuffo nel passato, tra emozioni e ricordi del libro che risorgono nella memoria.
Tour dei canali ad Amsterdam

Tour dei canali ad Amsterdam

  • Tour dei Canali – Amsterdam è costruita su una serie di canali artificiali, è perciò anche definita la Venezia del Nord. Quando sarete in questa città non potete perdervi un tour dei canali sulla barca che vi porterà alla scoperta della città tra edifici particolari e panorami suggestivi. Il mio consiglio è quello di fare il tour dei canali nel tardo pomeriggio per gustarvi un tramonto incredibile mentre navigate tra un canale e l’altro.
  • Piazza Dam – Questa piazza è il fulcro dell’intera città. Le sue dimensioni sono immense e su questa piazza vengono ospitati concerti, artisti, musicisti di ogni genere. La piazza è anche circondata da monumenti storici assolutamente da vedere. Il primo tra tutti è il Palazzo Reale realizzato in stile barocco olandese. La sua storia è piana di vicissitudini e di continui restauri la sua ultima ricostruzione avvenne con Luigi Bonaparte (fratello di Napoleone) che lo trasforma da edificio addetto al comune a Palazzo Reale facendolo ristrutturare completamente. In questa stessa piazza troviamo anche il National Monument simbolo di pace e serenità, Nieuwe Kerk costruita tra il 500 ed il 600 ad oggi non è un luogo di culto ma è il luogo dove si svolge la celebrazione dell’incoronazione reale. Ed infine troviamo il Museo delle Cere Madame Tussauds Scenerama.
  • VondelPark – Come abbiamo anticipato Amsterdam è anche la città dei fiori ed un esempio lampante è il polmone verde della città VondelPark. Il parco più grande che troverete ad Amsterdam dove tra il prato, i fiori, i gazebi, laghetti e i vari ponti troverete artisti, musicisti, ballerini che si esibiscono sotto gli occhi di tutti solo per il gusto di praticare la loro arte. Ma anche mercatini improvvisati il tutto si svolge in completa armonia con l’ambiente che li circonda.
Il mercato dei fiori - Amsterdam

Il mercato dei fiori – Amsterdam

  • Il mercato dei fiori – Qui vi sarà possibile ammirare ogni tipo di fiore esistente al mondo! La particolarità di questo mercatino sono le bancherelle che galleggiano sull’acqua una attaccata all’altra senza nessun pericolo, e sarà soprattutto una gioia per i nostri sensi che si ritroveranno a passeggiare tra colori e profumi di ogni tipo. La cosa più caratteristica sono sicuramente le decine di tulipani differenti che troverete uno diverso dall’altro e di un colore distinto e particolare! In fondo il tulipano è pur sempre il simbolo della città!
  • La casa di Rembrandt – Nel pieno centro di Amsterdam vi sarà possibile visitare anche un’altra casa, questa volta però parliamo della casa di uno degli artisti olandesi più famosi al mondo Rembrandt. Oltre ad essere la sua dimora era anche il luogo dove dipingeva, tutto è stato conservato dopo la sua morte perfettamente nel modo in cui l’artista viveva la casa quando era in vita.

Queste sono le attrazioni principali che non possono mancare se scegliete un week end ad Amsterdam, ma come detto sono solamente alcune nonostante la città sia piccolina ha molto da offrire ai turisti, ovviamente oltre il quartiere a luci rosse che vi consiglio comunque di visitare per fare un viaggio surreale tra negozietti circondati da neon rossi.