Come preparare un’escursione in montagna

zaino da trekking: escursione-montagna

Capire come preparare un’escursione in montagna è uno dei desideri di moltissimi turisti ed avventurieri. All’interno di questa breve, ma entusiasmante guida, andremo ad analizzare tutto l’occorrente per poter partire nel migliore dei modi.

Oltre agli abiti da indossare, approfondiremo l’aspetto sugli zaini da tracking, considerati indispensabili per qualsiasi tipologia di escursione. Oltre ciò, per non farci mancare nulla, affronteremo in dettaglio gli strumenti di sicurezza e quelli riguardanti eventuali, o accidentali, incidenti di percorso. Non perdiamo tempo e iniziano subito a capire come preparare un’escursione in montagna.

Preparare un’escursione in montagna: abbigliamento

Il punto di partenza per preparare un’escursione in montagna è l’abbigliamento. In questo caso, tuttavia, è importante considerare il periodo durante il quale si deciderà di uscire. In ogni caso, che si tratti di estate o inverno, le scarpe svolgono un ruolo fondamentale.

La scelta degli scarponi da tracking, così come per tantissimi altri strumenti per le escursioni, non deve mai essere messo in secondo piano. Una scarpa di qualità permette di avere: più aderenza sui diversi terreni, più protezione per le proprie caviglie e più sicurezza nei confronti delle fastidiose infiltrazioni.

Oltre agli scarponi, un ruolo fondamentale è svolto dagli zaini da tracking. Si tratta di prodotti resistenti e maneggevoli, molto consigliati durante un’escursione. Permettono di custodire viveri, bevande, prodotti per il primo soccorso, dispositivi elettronici, rampini, componenti di ricambio, tende e tanto altro ancora. Anche in questo caso, proprio come per gli altri accessori, anche l’acquisto di zaini da tracking può essere associato a prodotti di marca o di bassa qualità. Fra i vantaggi degli zaini da tracking di alta qualità ricordiamo:

  • Resistenza agli strappi
  • Maggiore suddivisione degli scomparti
  • Cuciture rinforzate
  • Ergonomia per il trasporto
  • Impermeabilità al 100% (se disponibile per il prodotto)

In questo articolo puoi vedere la classifica dei migliori zainetti da tracking.

Come preparare un’escursione in montagna: sicurezza

Per capire nel migliore dei modi come preparare un’escursione in montagna è doveroso introdurre il concetto della sicurezza. Uno degli errori più comuni, soprattutto per i nuovi avventurieri, è quello di concentrarsi minuziosamente nell’abbigliamento ed accessori, senza badare all’aspetto della sicurezza.

Diversamente da ciò, prima di avviare la propria escursione in montagna, è importante acquisire determinati prodotti. Alcuni degli esempi più lampanti possono essere: kit medico per il primo soccorso (in caso di piccoli incidenti di percorso), dispositivi elettronici per essere rintracciati in qualsiasi evenienza e numeri di emergenza da avere sempre a portata di mano. Tali esempi possono valere sia per escursionisti esperti che per persone alle prime armi. Che si tratti di un’escursione di qualche ora, o di interi giorni, l’attenzione verso la propria salute deve sempre essere messa al primo posto.

Pianificare un’escursione in montagna

Una volta messo in spalla il proprio zaino da tracking sì è finalmente pronti a partire? Non proprio, uno degli ultimi concetti da esaminare riguarda la pianificazione dell’escursione. Anche in questo caso è importante distinguere avventurieri alle prime armi dai veri e propri professionisti del settore. In base al proprio livello di esperienza è possibile procedere con differenti accorgimenti.

Nel primo caso sarà importante munirsi di una o più guide, onde evitare di perdersi o di incorrere in spiacevoli inconvenienti. Nel secondo caso, sarà comunque buona norma programmare con cura le proprie tappe. Solamente in questo modo si avrà la certezza di procedere sui giusti sentieri, senza l’ansia di sentirsi sempre sul punto di perdersi.

Per partire nel modo giusto la tecnologia ci viene in aiuto. All’interno del web sono presenti tantissimi servizi, seri ed affidabili, che aiutano l’escursionista ad organizzare l’itinerario nel migliore dei modi. In caso contrario, se si volesse partire “all’avventura”, è comunque possibile utilizzare gli ormai noti servizi Google, quali, ad esempio, Google Maps.