Il cioccolato fondente può aiutare a perdere peso?

cioccolato fondente

Grazie al contenuto di composti benefici come polifenoli, flavanoli e catechine, il cioccolato è spesso indicato come un alimento molto salutare, al contrario di quello che solitamente si pensa. Il cioccolato è stato infatti collegato a una serie di benefici per il corpo, tra cui il miglioramento della salute del cuore, la diminuzione dell’infiammazione e il miglioramento delle funzioni cerebrali.

Di recente si è anche guadagnato lo status di superfood nell’ambito della perdita di peso ed è per questo motivo che sono nati diversi integratori dimagranti a base di cioccolato, come quelli che trovi su www.sempreinsalute.com. Ma è davvero così? Il cioccolato può davvero vantare proprietà dimagranti? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Migliora la sensibilità all’insulina

Alcune ricerche suggeriscono che il cioccolato fondente può aiutare a migliorare la sensibilità del tuo corpo all’insulina, l’ormone responsabile del passaggio dello zucchero dal flusso sanguigno alle cellule dove può essere utilizzato per produrre energia. Questo può aiutare a diminuire i livelli di insulina nel sangue, il che può essere associato a una maggiore perdita di peso e a un minore accumulo di grasso. Anche se sono necessarie ulteriori ricerche, alcuni studi hanno anche scoperto che il cioccolato fondente può aiutare a controllare più efficacemente lo zucchero nel sangue. Questo può aiutare a prevenire picchi e crolli dei livelli di zucchero nel sangue, che possono portare a sintomi quali l’aumento della fame e gli attacchi di fame improvvisi.

Riduce lo stimolo della fame e l’appetito

Gli studi dimostrano che il cioccolato fondente può ridurre le voglie e promuovere la sensazione di pienezza, il che può aiutare la perdita di peso. In uno studio su 12 donne, annusare e mangiare cioccolato fondente ha diminuito l’appetito e ridotto i livelli di grelina, l’ormone coinvolto nello stimolo della fame. Un altro piccolo studio su 16 persone ha confrontato gli effetti del cioccolato al latte e del cioccolato fondente e ha scoperto che i partecipanti si sentivano meno affamati e più pieni e soddisfatti dopo aver mangiato cioccolato fondente. Inoltre, hanno anche consumato il 17% in meno di calorie in un pasto successivo, rispetto ai partecipanti che hanno mangiato cioccolato al latte. Allo stesso modo, uno studio su 14 donne in post-menopausa ha mostrato che il consumo di cioccolato fondente ha portato a una maggiore riduzione dell’assunzione di cibo, rispetto al consumo di cioccolato bianco e al latte.

Migliora l’umore

Diversi studi hanno scoperto che il cioccolato fondente può influenzare positivamente la salute mentale e l’umore, il che può garantire che vi sentiate al meglio mentre state cercando di perdere peso. Secondo uno studio condotto su 13.626 persone, coloro che consumavano maggiori quantità di cioccolato fondente avevano il 57% in meno di probabilità di sperimentare sintomi depressivi rispetto a coloro che non consumavano regolarmente cioccolato fondente. In un altro piccolo studio, mangiare 40 grammi di cioccolato fondente al giorno ha ridotto i livelli di stress nelle donne per 2 settimane. Inoltre, uno studio su 72 adulti ha mostrato che il consumo di una bevanda al cioccolato fondente per 30 giorni ha portato i soggetti a sentirsi più calmi, sereni e rilassati.

Possibili effetti negativi

Anche se il cioccolato fondente può offrire i benefici appena descritti, ci sono diversi aspetti da tenere sempre in considerazione.

In primo luogo, il cioccolato fondente è relativamente ricco di grassi e calorie. Infatti, una porzione da 28 grammi di cioccolato fondente contiene 155 calorie e quasi 9 grammi di grasso. A seconda della marca e del prodotto specifico, una singola porzione può contenere da metà a un terzo delle calorie di una tavoletta di cioccolato standard. Alcuni tipi di cioccolato fondente contengono anche elevate quantità di zuccheri aggiunti, che possono nuocere alla salute. Oltre ad aumentare il numero di calorie in un prodotto, lo zucchero aggiunto può contribuire a condizioni di salute croniche come malattie del fegato, malattie cardiache e diabete.

Pertanto, il cioccolato fondente può essere inserito in una dieta per perdere peso, ma è importante consumarne al massimo circa 28 grammi al giorno e scegliere un prodotto a basso contenuto di zuccheri aggiunti e con una percentuale di almeno il 70% di cacao.

Conclusioni

In conclusione possiamo affermare che il cioccolato fondente può aiutare la perdita di peso attraverso diversi meccanismi, come il miglioramento della sensibilità all’insulina, la riduzione della fame e dell’appetito e il miglioramento dell’umore. Tuttavia, è importante tenere a mente che il cioccolato fondente è anche ricco di calorie e grassi, e molte tipologie ne contengono elevate quantità. Per questo motivo, è meglio selezionare prodotti di alta qualità che siano a basso contenuto di zuccheri aggiunti e che contengano almeno il 70% di cacao, oltre a goderne con moderazione come parte di una dieta sana e completa.