Trascorrere un weekend a Milano

Milano: Galleria Vittorio Emanuele

Galleria Vittorio Emanuele

Cosa c’è da visitare a Milano? Quali sono le cose da visitare assolutamente in un weekend? È molto probabile che facendo questo tipo di domanda a un turista, lo troviate molto più preparato di quanto possa esserlo un Milanese DOC. È un dato di fatto che chi ci abita tenda a sottovalutare le opzioni che la città offre; magari a discapito di weekend fuori porta.

Trascorrere un weekend a Milano sorseggiando Barbajada!

Una notte e due giorni, al più due notti e tre giorni, questo è il tempo disponibile per chi desidera visitare Milano nel fine settimana. Oggettivamente quando si ha poco tempo e una città come Milano a disposizione bisogna ragionare in modo pragmatico. Cercheremo quindi di darvi degli spunti utili per poter costruire il vostro percorso turistico personalizzato.

Say what you want, say what you like!

Immaginatevi di essere un bambino di fronte a una stanza piena di giocattoli e di avere solo un minuto per scegliere cosa prendere. Cosa prendereste? Cosa vi piace veramente? Scegliere cosa visitare di una città dipende molto da come siete voi, dai vostri gusti e per farlo l’unica cosa è informarsi prima per poi andare a colpo sicuro. Al massimo potrete scegliere di ripetere il weekend a Milano scoprendo cose nuove!

Ci siamo dunque, ecco una serie di location che a nostro avviso meritano di essere viste quando siete a Milano per il weekend:

Il duomo di Milano

La Basilica Cattedrale Metropolitana della Natività della Beata Vergine Maria, conosciuta come il Duomo di Milano, non può lasciare nessuno indifferente. La maestosità dell’opera è impressionante, non a caso è la settima meraviglia del mondo, almeno secondo la scelta degli utenti di Trip Advisor. Il duomo è visitabile, previo possesso del biglietto, tuttavia per una visita guidata completa (interno Duomo, Museo, Chiesa di San Gottardo, Area Archeologica e Terrazze) dovete considerare minimo 1,30h. Oltre a questo nelle immediate vicinanze di piazza del Duomo troverete importanti monumenti ed edifici della città:

●     Palazzo Reale.

●     Il Museo del Novecento.

●     La Statua equestre di Vittorio Emanuele II.

●     Palazzo Arcivescovile.

●     La Galleria Vittorio Emanuele II.

Naturalmente ci sarebbe da parlare profusamente di ognuna di queste opere ma il tempo a disposizione è tiranno, tuttavia è certo che anche solo guardarle dall’esterno è molto gratificante. P.S. passando dalla galleria Vittorio Emanuele, non dimenticatevi di fare un giro scaramantico sulle palle del toro, porta bene!

Piazza della Scala

Proseguendo alla fine della galleria Vittorio Emanuele vi si spalancherà davanti il Teatro alla Scala in tutta la sua maestosità. Un edificio in stile neoclassico progettato da Giuseppe Pier marini e inaugurato nel 1778. Di fronte alla scala c’è Palazzo Marino, sede del comune di Milano.

Brera e Piazza Gae Aulenti

Volendo se proseguite, tenendo a sx il Teatro e andando sempre dritto, si attraversa la zona di Brera. Questa zona è molto conosciuta per essere il quartiere degli artisti di Milano. Passeggiando per queste strade potreste avere l’impressione di essere a Parigi, davvero piacevole. Proseguendo su Brera in un paio di Km si arriva in piazza Gae Aulenti. Questa piazza rappresenta il simbolo del futuro di Milano, edifici avveniristici e negozi alla moda sono la sua principale attrazione. Attaccate a piazza Gae Aulenti poi ci sono corso Como e corso Garibaldi, il cuore della movida milanese!

Castello Sforzesco

Sicuramente uno dei simboli di Milano venne costruito nel XV secolo su disposizione del Duca di Milano Francesco Sforza. Tra gli artisti che contribuirono alla sua realizzazione si annovera anche Filippo Brunelleschi e Leonardo da Vinci. Il castello ospita sempre eventi e mostre (ospita interessanti musei come il museo egizio, il museo della preistoria, il museo Pietà Rodanini). Se siete di fretta, e non potete dedicarvi tempo, fatevi due passi nei giardini del Parco Sempione, sono l’ideale per una breve sosta ristoratrice. Inoltre passeggiando tra i suoi numerosi vialetti, troverete delle installazioni e delle opere architettoniche derivanti delle Esposizioni Triennali del novecento.

Arco della Pace

L’arco della Pace è un imponente monumento costruito, per celebrare la vittoria francese nella battaglia di Jena dell’ottobre 1806 contro l’esercito prussiano. Quando il regno d’Italia cadde nelle mani degli austriaci cambiarono la dedica: nel 1838 l’Arco di Trionfo venne inaugurato con una fastosa cerimonia alla presenza di Ferdinando I, Imperatore d’Austria e re del Lombardo-Veneto, e fu dedicato alla pace fra le nazioni europee raggiunta con il Congresso di Vienna del 1815.

Santa Maria delle Grazie e il Cenacolo

Questa è una delle tappe obbligate di Milano, visitare l’Ultima Cena di Leonardo Da Vinci, il celeberrimo affresco, meglio conosciuto come Cenacolo. Essendo una delle attrazioni più visitate di Milano consigliamo di prenotare in anticipo i biglietti per evitare le lunghe file all’ingresso. L’opera si trova all’interno di una basilica e santuario costruito a partire dal 1463 fino alla sua inaugurazione nel 1469. Una visita che vi consente di apprezzare due opere, incredibilmente belle.

Colonne di San Lorenzo

Un pezzo di storia imperiale romana, al centro della Milano da bere! Sono uno dei pochissimi reperti dell’epoca tardo Romana, ben sedici colonne alte più di sette metri formano una cornice unica per la piazza dell’omonima basilica di San Lorenzo Maggiore. Situate di fronte alla basilica delimitano la piazza antistante la basilica che oggi è uno dei punti di ritrovo più importanti per i giovani milanesi, specialmente di notte. Durante il periodo estivo le notti dei weekend si riempiono di studenti che, sorseggiando una birra, decidono dove proseguire la serata.

Darsena

Il fiume di Milano! Il quartiere dei Navigli, dove si trova la darsena, a sua volta è uno dei quartieri più ricercati della città. Caratterizzato da locali di musica, ristoranti, pub, osterie tradizionali, mercatini e fiere di antiquariato durante i weekend, questo quartiere vale sicuramente la pena di essere visto. La Darsena è l’antico porto di Milano, costituì l’anello di congiunzione di un circuito di acque, per secoli principale via di approvvigionamento, trasporto e traffico commerciale della città. Qui si incontrano il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese che recentemente, nel 2015, è stato oggetto di un’imponente opera di riqualificazione urbana in occasione di Expo.

Spostarsi a Milano: metropolitana

Spostarsi a Milano: metropolitana

Conclusioni

Le attrazioni di Milano non sono certo finite qui, ce ne sarebbero molte altre ma per un weekend c’è n’è in abbondanza! Visitare Milano tuttavia, anche nel weekend, può essere difficoltoso a causa del traffico. Volendo ci si può attrezzare con un pass giornaliero e sfruttare i mezzi pubblici ma il nostro consiglio è quello di rivolgersi a un servizio di Luxury car Service Milan. Quest’opzione spesso viene scartata per i costi ma considerato che potreste essere più di due, potreste anche risparmiare e di sicuro avere la possibilità di vedere più cose; meglio e senza dover mai guardare l’orologio per prendere un mezzo. Visitate Milano è una città da vivere!