Weekend alle Tremiti, ecco cosa vedere

Isole Tremiti

Misteriose e affascinanti, le Isole Tremiti sono un piccolo arcipelago dell’Adriatico situate al largo delle coste del Gargano. Ogni anno sono tantissimi i turisti che scelgono questo paradiso per trascorrere le vacanze e si affidano a traghetti Tremiti per prenotare comodamente online.

Il clima particolarmente mite permette di visitare le isole che lo compongono, San Nicola, San Domino, la Capraia, il Cretaccio e Pianosa per buona parte dell’anno in traghetto con partenze giornaliere dai porti di Rodi, Vieste, Vasto, Pescara e anche da Termoli, in quest’ultima soprattutto in alta stagione. Ecco cosa vedere alle Isole Tremiti durante un weekend.

Isola San Domino

Le due isole abitate dell’arcipelago sono San Domino e San Nicola. La più grande è San Domino, che è anche quella che ospita più alberghi e ristoranti famosi, ma è anche l’isola più bella dal punto di vista naturalistico. Ricoperta totalmente dalla macchia mediterranea, su quest’isola si svolge la vita amministrativa e mondana dei residenti e dei turisti. Imperdibile è l’escursione fino alla cima del Colle dell’Eremita, dal quale si gode una vista mozzafiato sulle altre isole.

Isole Tremiti - Isola di San Nico

Isola San Nicola

Sull’isola di San Nicola, che per un millennio ha ospitato una comunità di monaci, che vivevano nell’antica abbazia di Santa Maria a Mare, vi sono diverse attrazioni da visitare, fra cui l’imponente castello dei Badiali, bellissimo con le sue fortificazioni difensive.

Dal punto di vista naturalistico è possibile ammirare la Grotta di San Michele, il cui fronte somiglia ad un teschio, e le acque azzurro-turchesi fosforescenti. Suggestivi sono anche gli Scogli Segati, un masso enorme spaccatosi in due nella caduta, tanto da apparire perfettamente segato.

Isole Tremiti - Cretaccio

Capraia, Cretaccio e Pianosa

Le altre tre isole dell’arcipelago, Capraia, Cretaccio e Pianosa, sono tutte disabitate. Capraia, selvaggia e affascinante, trae il nome dagli unici abitanti che hanno dimorato sull’isola, appunto le capre, oggi scomparse. Nei fondali dell’isola dal 1998 è sommersa una statua di San Pio alta oltre 3 metri.

L’isola di Cretaccio, invece, è poco più di uno scoglio, e si chiama così per la creta giallastra da cui è formata. L’isola più lontana è Pianosa, costituita da un pianoro roccioso alto massimo 15 metri che viene sommerso quasi del tutto durante le mareggiate. L’isola possiede fondali spettacolari, da esplorare accompagnati da guide subacquee autorizzate, e ospita una riserva naturale integrale.

Le spiagge

Le spiagge sabbiose più conosciute, ma anche le più belle delle Isole Tremiti sono Cala Matano e Cala delle Arene, entrambe a San Domino. Molto bella è anche la spiaggia dei Pagliai, caratterizzata da sabbia mista a ciottoli, così come la spiaggia di San Nicola, l’unica dell’isola.

Particolarmente suggestive sono le numerose calette che si possono esplorare a Capraia e Cretaccio tramite barche e gommoni. A Capraia da vedere sono gli Scoglietti e le splendide Cale Pietre di Fucile, del Grottone, dei Vermi e dei Turchi. A Cretaccio una meraviglia unica è Cala del Diavolo, probabilmente la più bella dell’intero arcipelago.

La casa di Lucio Dalla

Innamorato delle Isole Tremiti, la casa di Lucio Dalla era il luogo preferito dall’artista per le vacanze. Qui ha ospitato artisti celebri come Ron, Gigi D’Alessio e Renato Zero, e ha scritto il famoso album Luna Matana.